Descrizione itinerario.

 

Risalendo la strada asfaltata comunale che porta in regione Castello di Valmaggiore, giunti quasi al termine della salita ,  alla sinistra si stacca una sterrata:  questo e’ il luogo di partenza del nostro itinerario.

Ci inoltriamo sulla sterrata pianeggiante che  termina dopo poche centinaia di metri costeggiando, boschi,  radure prative , e  vecchie baite.

Ora il cammino e’ su sentiero, si raggiunge subito l’alpe Rondello, che da vecchie testimonianze pare fosse stato il luogo del primo campetto di calcio di Valmaggiore.

Dopo un piccolissimo strappo, il sentiero prosegue pianeggiate in mezza costa, per giungere all’Alpe Gringana, copletamente inghiottito dalla vegetazione arborea,  come del resto la localita’ Voi un tempo luogo di fienagione.

In leggerissima discesa un centinaio di metri dopo le baite dell’Alpeggio , si incontra un bivio.

L’itinerario 735 A attraversa un piccolissimo rigagnolo e continua pianeggiante in mezza costa, mentre un secondo sentiero contrassegnato 735 B  anch’esso ripristinato nell’ opera recente dei volontari , scende  ed in breve sbuca nelle vicinanze della localita’ Sacconale,  sulla strada provinciale Quarona- Breia, circa 400/500 metri prima della Valverde.

Il 735 A invece prosegue come detto ancora per un tratto in mezza costa, poi con vari tornanti sale decisamente per sbucare all’Alpe Nasso  o Del Grando.

Nei pressi delle case si puo’ notare una vecchia macina di sasso,quindi  con un ultima breve e moderata salita tra belle faggete, il nostro percorso giunge sulla provinciale Quarona- Breia a circa 500 metri dal Passo di San Bernardo.

Questo sentiero serviva principalmente per portarsi da Valmaggiore o Quarona a Breia

Dislivello mt 250.

Tempo di percorrenza Ore 1,00  - (dipende dalle condizioni del terreno)